martedì 22 settembre 2009

DALLA PUGLIA CON FURORE

Ma cosa succede a baffino D’Alema? Seppure nessuno credibilmente lo possa considerare minimamente di sinistra, sebbene le sue scelte strategiche si siano rivelate tutte tragicamente sbagliate, tuttavia a baffino è sempre stata riconosciuta una non comune capacità tattica, che gli ha consentito di navigare tra i flutti della politica italiana, senza pagare prezzi significativi ai suoi errori strategici. La costruzione di una rete di alleanze e di collegamenti appare come la sua forza, ma essa stessa testimonia una capacità di riconoscere a chi legarsi e in cosa sostanziare il legame.

Ora, dovremmo chiederci dove sta la sapienza tattica nell’uscirsene con un allarme sui fatti oggetto d’indagine a Bari, sapendo che certi personaggi, nella fattispecie Tarantini, Frisullo e non so chi altri, coinvolgeva in qualche modo anche la sua persona. Qui, il ruolo giocato dai politici in generale, e quindi includendo anche Vendola, sembra un comportamento da dilettanti. Epperò, è abbastanza inverosimile che politici di lunga data si siano comportati da dilettanti, e quindi conviene cercare una spiegazione alternativa.

La spiegazione alternativa che mi sento di avanzare è che un accordo segreto sia stato da qualcuno violato, e che questa diserzione abbia sorpreso i protagonisti. Come dire, non è che i conti teoricamente non erano stati fatti bene, ma c’è stato un comportamento che non era e non poteva essere previsto.

Naturalmente, si tratta di una fanta-ricostruzione, senza alcuna evidenza nei fatti che conosciamo, e basata soltanto su deduzioni apparentemente logiche. Difatti, non chiedetemi chi sarebbe questo personaggio, o quale sia il patto violato: non ne ho la minima idea. Registro che queste vicende stanno subendo degli sviluppi inaspettati, e che probabilmente il modo inatteso in cui i protagonisti stanno attraversando queste vicende, le rende più interessanti e più informative.

12 commenti:

  1. Carissimo, vuoi sapere cosa sta succedendo qui nella mia Puglia?
    Il classico "Muoia Sansone con tutti i Filistei" nel senso che che dato che il vaso di Pandora pieno di escort e polvere bianca si è aperto, bisognava fare in modo che tutti, dico tutti fossero sballottati da quel vento, per fa si che si possa dire ( e amaramente dico questa verità) che sono tutti uguali.
    Un cordiale saluto.

    RispondiElimina
  2. @Luce
    Sì, capisco perfettamente chi si può avvantaggiare da questo coinvolgimento generale. Tanto più, non riesco a capire come D'Alema non abbia sin dall'inizio capito che Tarantini l'avrebbe coinvolto. Essendo in una posizione obiettivamente delicata, quale vantaggio aveva ad annunciare sviluppi clamorosi e pericolosi per gli stessi equilibri democratici del paese? Chi non ha fatto il suo dovere, mi chiedevo?
    Anche su Vendola, non riesco proprio a capire perchè questa critica esplicita a un procuratore che indaga su fatti e persone a lui così vicine. Mi spiace per lui, che è persona che stimo, ma non posso che interpretarla che come un messaggio in codice: il contenuto esplicito è irricevibile ed incomprensibile.

    RispondiElimina
  3. Un commento fuori tema.Poi tornerò a leggere il post.

    Il mio ultimo non l'ho scritto io!Riporto un articolo di don Capitani.Vorrei formarmi un'opinione con voi.Non mi permetterei mai di usare certi epiteti per i militari...

    RispondiElimina
  4. Questi fatti mi sconcertano. Anch'io ho ipotizzato un accordo segreto violato, un patto non rispettato da qualcuno, qualcosa che non è andato per il verso giusto.
    Ma è molto difficile giudicare in tanto caos.

    Aggiungo che D'Alema è persona di cui non mi fido.

    Saluti e buona serata.

    RispondiElimina
  5. Anche io non mi fido più di D'Alema

    RispondiElimina
  6. @Romina
    Forse sviluppi ulteriori potrebbero portare qualche chiarimento in proposito...

    RispondiElimina
  7. @Andrew
    Io da sempre, potrei dire :-D

    RispondiElimina
  8. @Guernica
    Sei stata chiarissima, non penso occorra che io riintervenga da te :)

    RispondiElimina
  9. Forse qualcuno ha rivelato un segreto, o forse ha imitato B.

    intanto in Vaticano hanno nominato Ettore Gotti Tedeschi al vertice dello IOR, un uomo che crede alla superiorità del capitalismo perché ispirato alla morale cristiana...

    RispondiElimina
  10. @Gio
    L'ho sentito stasera ai notiziari: nella Chiesa c'è molto movimento ultimamente, conviene seguire con attenzione.

    RispondiElimina
  11. Non so rispondere ai tuoi dubbi. Attendo di vedere come si evolverà la vicenda e che conclusione avrà. Vorrei dire anch'io che i movimenti di potere dentro il Vaticano a cui fa anche riferimento Gio mi preoccupano alquanto....

    RispondiElimina
  12. @Daniele
    Della Puglia penso se ne parlerà tanto sulla stampa, anhce volendo, ne saremo sommersi.
    Sulle vicende del Vaticano invece, si tenderà a far cadere il silenzio, la curia non ama i riflettori accesi su di sè: motivo in più per concentrare l'attenzione.

    RispondiElimina